c0c1941e497c5a75f4d8790808e2643cBanca del Cordone
Verona

Carta dei Servizi

della Banca del sangue del Cordone Ombelicale

DenominazioneBanca del Sangue di Cordone Ombelicale
dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona 
Direttore della Banca Dott. Giuseppe Aprili
Medico Responsabile Dott.ssa Aurora Vassanelli
Localizzazione delle Banca Unità Operativa Complessa
di Medicina Trasfusionale dO Ospedale Borgo Roma
Piazzale Ludovico Antonio Scuro, 10
37134 – Verona
Recapiti utili Telefono:
Banca (diretto) +39 045 8124738
Segreteria (Borgo Roma): +39 045 8124321
Fax:
Banca (diretto) +39 045 8124135
Segreteria (Borgo Roma): +39 045 8124626
e-mail: bancacordone.verona@ospedaleuniverona.it
responsabile: aurora.vassanelli@ospedaleuniverona.it
PresentazioneLa Banca del Sangue del Cordone Ombelicale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria lntegrata Verona ha sede presso l’Ospedale Borgo Roma ed afferisce all‘Unita Operativa Complessa di Medicina Trasfusionale dO, che fa parte integrante del Dipartimento lnteraziendale di Medicina Trasfusionale della provincia di Verona. Si trova al piano seminterrato del Lotto B deII’OspedaIe Borgo Roma, all’interno dell’area di Laboratorio dell’Unita Operativa Complessa di Medicina Trasfusionale dO.
Come contattare la BancaE’ possibile contattare la Banca telefonicamente, oppure inviando un fax ai numeri sopra indicati, o inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato. Gli operatori della Banca sono disponibili per fornire tutte le informazioni necessarie sia telefonicamente (dal lunedi al venerdì, dalle 9 alle 16) che via e-mail.
Come accedere all’ambulatorio per la donazione del sangue del cordone ombelicaleI colloqui con le madri/coppie interessate alla donazione volontaria del sangue del cordone ombelicale e con le madri potenziali donatrici si svolgono su appuntamento, normalmente dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30, presso gli Ambulatori de||’Unita Operativa Complessa di Medicina Trasfusionale dO, ubicati presso il piano rialzato del lotto B dell’Ospedale Borgo Roma (seguire le indicazioni: Centro Trasfusionale), oppure presso il Servizio Trasfusionale dell’Ospedale presso cui hanno sede i Punti Nascita qualificati dalla Banca del Sangue di Cordone Ombelicale di Verona, e ad essa afferenti.
I colloqui hanno una durata di circa 45-60 minuti.
Per fissare l’appuntamento per il colloquio e necessario telefonare al numero 045 8124738, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 16: un operatore della Banca autorizzato fornirà le informazioni relative alla donazione stessa, provvederà ad effettuare una breve valutazione telefonica iniziale (della durata di circa 5-10 minuti) per escludere la presenza di elementi che impediscono di procedere con la donazione e concorderà data ed ora per il colloquio.
Durante il colloquio verranno valutati lo stato di salute della madre e del padre del bambino, delle loro rispettive famiglie e di altri eventuali figli, verranno valutati gli esami di laboratorio, le ecografie ed eventuali indagini prenatali effettuate durante la gravidanza. Si raccomanda alle madri donatrici di portare con sé tutta Ia documentazione relativa alla gravidanza ed eventuale altra documentazione sanitaria in loro possesso.
Al termine del colloquio verra eseguito un prelievo di sangue (30 ml circa), per l’esecuzione di alcuni esami (tra cui HIV1-2 Ab, HbsAg, HCV Ab), per il quale non e necessario osservare il digiuno: la madre donatrice può fare colazione come d’abitudine.
Alla madre donatrice verra consegnata la documentazione relativa alla donazione volontaria del sangue cordonale, che dovrà essere consegnata a|I’ostetrica a|I’ingresso in pronto soccorso ostetrico al momento del parto, o al ricovero in reparto, perché possa essere seguita la procedura corretta di donazione del sangue cordonale.
finalità della Banca del Sangue del Cordone Ombelicale La Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona e una Banca pubblica, Senza scopo di lucro, afferente alla Rete Nazionale delle Banche di Cordone (che comprende 18 Banche pubbliche). La rete nazionale delle Banche di Cordone ombelicale, attiva dal marzo 2007, e stata formalmente istituita con Decreto Ministeriale del 18 novembre 2009, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2009.
La Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona, analogamente alle altre Banche di Sangue Cordonale italiane, aderisce al programma di donazione volontaria del Sangue Cordonale, allo scopo di rendere disponibili nel Registro Nazionale (ITCBN – Italian Cord Blood Network) e nei Registri Internazionali (WMDA), le unita di sangue di cordone ombelicale donate a scopo solidaristico, per il trapianto di cellule staminali emopoietiche nel non consanguineo. In casi selezionati, previsti dalla normativa vigente (Decreto Ministeriale del 18 novembre 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2009), e possibile effettuare presso la Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona, analogamente alle altre Banche pubbliche, la donazione di unita di sangue di cordone ombelicale DEDICATA.
La Banca del sangue di cordone ombelicale di Verona, analogamente alle altre Banche pubbliche, non e coinvolta in alcun modo nella raccolta del sangue del cordone ombelicale ad uso autologo, Ia cui conservazione non e autorizzata dalla normativa vigente, non avendo alcuna utilità scientificamente provata.
La comunità scientifica nazionale ed internazionale e Concorde nel non approvare Ia raccolta e Ia conservazione del sangue del cordone ombelicale ad uso autologo.
Attività svolteAlla Banca del Sangue di Cordone Ombelicale di Verona fanno capo le seguenti attività:
– informazione e promozione della donazione volontaria del sangue di cordone ombelicale rivolta alle madri/coppie potenziali donatrici
– informazione e formazione del personale sanitario coinvolto nella donazione volontaria del sangue del cordone ombelicale
– formazione specifica del personale ostetrico che presta attività nei punti nascita afferenti alla Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona
– formazione specifica del personale che presta servizio presso la Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona
– colloqui con le madri potenziali donatrici per la valutazione dello stato di salute e dell’idoneità alla donazione
– accettazione e lavorazione delle unita donate
– criopreservazione delle unita di sangue di cordone ombelicale ritenute idonee all’utilizzo clinico
– gestione dei controlli di qualità interni ed esterni, convalida di procedure, materiali ed apparecchiature in uso presso la Banca, secondo la normativa in vigore (in particolare DLgs. 191/2007, DLgs 16/2010, ASR ottobre 2009)
– gestione delle unita immesse nei Registri Nazionali ed internazionali, secondo gli Standard in vigore (ITCBN, FACT-Netcord)
– gestione e continuo aggiornamento delle procedure operative relative alla donazione, alla lavorazione, alla conservazione e al rilascio delle unite di sangue di cordone ombelicale donate a scopo volontario e delle unite dedicate
– monitoraggio delle attività svolte
Attività di particolare interesse Per la lavorazione e la criopreservazione delle unita di sangue cordonale donate, la Banca si avvale di Iaboratori a bassa contaminazione microbiologica e particellare (Iaboratori ad ambiente controllato, classificati B at rest secondo gli standard GMP), per garantire il più rigoroso controllo di tutte le fasi del processo e la più assoluta sterilita dell’unita stessa.
Punti nascitaI Punti Nascita attualmente identificati dalla Banca per la donazione volontaria del Sangue del Cordone Ombelicale sono indicati in questo documento “Elenco Punti Nascita”, cui si rimanda.
Autorizzazioni e riconoscimentiLa Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Verona e stata istituita con Delibera della Regione Veneto n. 3317 del 07-12-2001, in attuazione della L.R 16/8/99 n.38 del 17-08-1999. E’ stata attuata con Deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Verona n. 384 del 20-03-2002.
E’ certificata ISO 9001 (prima emissione 1999 per il SIT, prima emissione 2008 per Ia Banca, ultimo rinnovo 29 novembre 2011)
Si avvale di un Laboratorio per Ia Tipizzazione HLA certificato ISO 9001 (prima emissione 1999, ultimo rinnovo 29 novembre 2011) e accreditato EFI (prima emissione 1999, per Ia processazione del sangue cordonale nel 2009, rinnovo Iuglio 2011).
E’ regolarmente iscritta alla Rete Nazionale delle Banche del Sangue del Cordone Ombelicale, con riconoscimento del Centro Nazionale Sangue, del Centro Nazionale Trapianti e del Registro Nazionale ITCBN (Italian Cord Blood Network) del 17-02-2010.
Verifica delle attività svolteAd intervalli mensili, trimestrali ed annuali, ll responsabile della Banca invia il rendiconto delle attivita svolte agli enti di controlli previsti: CNS – Centro Nazionale Sangue, CNT – Centro Nazionale Trapianto, CRAT – Coordinamento Regionale per le Attivita Trasfusionali.

Scarica la versione originale della carta dei servizi.

GUIDA DEL CONSIGLIO D’EUROPA DIFFUSO DAL CENTRO NAZIONALE TRAPIANTI RIGUARDANTE LA DONAZIONE DELLE CELLULE STAMINALI DA CORDONE OMBELICALE.